Il giardino delle driadi

Balletto fantastico in tre atti

Saggio-spettacolo degli allievi della Scuola di Danza Pleiadi
mercoledì 24 giugno 2015 – Teatro Orione, Roma

 


Soggetto e adattamento musicale: Francesco Pelli

Coreografie e messa in scena: Laura Colucci e Francesco Pelli

Musiche di autori vari

Scenari: Ciro Rubinacci e Franco Colucci

Costumi: Neide Bigonzetti

 
pleiadi-danza-saggio-spettacolo-2015-1


L’alba di un nuovo giorno si leva sul bosco fatato e le driadi abbandonano i loro giacigli nelle querce. Giungono anche le fate Biancospino e Fiordaliso e Flora la magnifica dea della primavera. Le ninfe accolgono il piccolo popolo dell’oro, gnomi custodi del tesoro del bosco, accorsi al giardino delle driadi per l’ormai imminente creazione del frutto d’oro. Nei tempi antichi questo frutto preziosissimo e dagli incredibili poteri aveva perfino mosso le gesta di eroi mitologici ed ora dopo secoli e secoli stava per fare il suo ritorno tra i rami della quercia magica. Il piccolo popolo dell’oro danza e sfoggia i suoi tesori omaggiando la dea della primavera, ma dalle profondità della foresta arrivano le avide ninfe grigie che ammaliate da tanti tesori tentano di impadronirsene. Flora interviene permettendo la fuga dei piccoli gnomi, quand’ecco che le driadi scorgono in lontananza degli umani. Le creature del bosco scappano al riparo e nella radura fanno il loro ingresso delle giovani fanciulle, scolare in gita nel bosco guidate dalla loro istitutrice. Tra loro Clara che spinta dall’intraprendenza vivrà di lì a poco un’avventura straordinaria, nel giardino delle driadi…